Vero su Bianco | Riccardo Goretti
Tutto Riccardo Goretti, in un posto solo
riccardo goretti, riccardo, goretti, grisi, teatro, spettacoli, attore, toscana, nancy, miriati, cinema, musica, andrea franchi, prato, stia, pratovecchio, casentino
15794
single,single-portfolio_page,postid-15794,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
 

Vero su Bianco

About This Project

EDOARDO NARDIN                                                                         RICCARDO GORETTI

VERO SU BIANCO

disegni sussurati per parole su tela

Edoardo Nardin e Riccardo Goretti fanno lo stesso mestiere. Il più antico del mondo dopo la prostituta e lo sciamano: sono 2 cantastorie. Ma le loro storie, le cantano con due registri diversi. Edoardo disegna. Riccardo racconta.

La loro performance tenta di unire nel più sincero dei modi questi due mondi artistici in cui i due lavorano. Riccardo parla, e racconta. Edoardo disegna su tutto, con tutto, per tutti, in silenzio. Il pubblico ascolta, o guarda. L’importante è che sia tutto lì, tutto vero. Nero su bianco.

 

[dalla recensione di Tommaso Chimenti “Vero su Bianco: parole e disegni che ipnotizzano a teatro” su “Il Fatto Quotidiano”] “…Goretti più Nardin, la coppia funziona, l’unione moltiplica, la somma li espande, ingrossa la ciurma, tra la staticità delle letture e il movimento del disegno, tra il fluire delle sillabe e l’affondo (a tratti affronto) della sintassi e il fermo immagine di bozzetti e schizzi immediati e veloci. “Leggo per legittima difesa”, balbettava Woody Allen.”

“… Se Goretti è punk rock, Nardin ha un qualcosa da street art quando aggirandosi furtivo tra i tavoli “tatuaggia” animali e strani esseri sulle mani e le braccia della platea. Arriva Will Cuppy per chiudere con le due raccolte di racconti dello stesso eclettico Goretti, equilibrista di politicamente scorretto e commovenze, leggero dispensatore di sogni e squallidezze, neologismi fragili e vita quotidiana. Intanto le illustrazioni di Nardin vanno a ruba (si possono prendere, rubare, come la vita strappata a morsi) così come i volumi che i due all’inizio hanno seminato per il teatro, libri usati da portare via e, forse, un giorno, leggere che “chi accumula libri accumula desideri, e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni””

 

Scopo del gioco? Scoprire o riscoprire ogni sera opere letterarie non esattamente famosissime. Ma anche salvare dal macero svariate copie di vecchi libri. Ma anche ritrovare il gusto di disegnare pupazzetti. Ma anche giocare a Pictionary tutti insieme. Ma anche raccontare una storia dalla fine all’inizio e dall’inizio alla fine. Ma anche tatuarsi la pelle con un pennarellone. Ma anche scoprire cosa ci rende davvero felici. Forse. Magari.

“Vero su Bianco”, nato dal desiderio dei due artisti di confrontare i loro linguaggi, è -ad oggi- in mutazione continua. Pubblicheremo QUI le tappe di avvicinamento a quello che diventerà un vero e proprio spettacolo chissà QUANDO e chissà COME. Se vuoi ospitare la prossima tappa… scrivici a info@riccardogoretti.com

#00 – GEN 2015 – BAROCK – PRATO.

#01 – FEB 2015 – NEUF FESTIVAL – Ex Chiesa di San Giovanni – PRATO.

#02 – MAG 2015 – TEATRO DEL SALE – FIRENZE.

#03 – LUG 2015 – A LEVAR L’OMBRA DA TERRA Festival – BERGAMO.

#04 – SET/DIC 2015 – TEATRO DEL SALE – FIRENZE.

#05 – FEB 2016 – B&B GIORNI FELICI – ROMA.

#o6 – MAR 2016 – CIRCOLO DEI BACCANALI – CARRARA.

#07 – APR 2016 – SPAZIO AUT – PRATO.

 

VERO SU BIANCO. UNO SPETTACOLO CON UN ALTISSIMO LIVELLO DI QUALCOSA. 

 

FOTO: AUGUSTO BIAGINI & SERENA GALLORINI

HEADER: SERENA GALLORINI

ORGANIZZAZIONE: OTTAVIA GUERRIERO

 

Anno di Produzione

2015

Category
Spettacoli