ANNO DOMINI MMXV | Riccardo Goretti
Tutto Riccardo Goretti, in un posto solo
riccardo goretti, riccardo, goretti, grisi, teatro, spettacoli, attore, toscana, nancy, miriati, cinema, musica, andrea franchi, prato, stia, pratovecchio, casentino
1062
single,single-post,postid-1062,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
 

ANNO DOMINI MMXV

19 feb ANNO DOMINI MMXV

…qualche tempo fa, durante la presentazione del mio nuovo libro “That’s all, folks!”, Lorenzo Tempestini di Pratosfera ebbe a chiedermi perché un ateo di ferro come me amava confrontarsi così spesso, nella narrativa, con la tematica di Dio. “In effetti” mi dissi “ha ragione. Non ci avevo mai pensato. Nei miei racconti Dio, o chi per lui, fa capolino davvero spesso”.

Non altrettanto spesso invece (se si esclude, forse, lo spettacolo “Gabbato Lo Santo” realizzato con Gli Omini nel 2007/08) Dio si era affacciato nel mio teatro. Fino a quest’anno.

Il 2015 è il mio “anno di Dio”.

Perchè.

Intanto perché, e colgo l’occasione di annunziare la notizia a chi se la fosse persa, insieme ai colleghi Salvi, Leonardi e Ferrieri il progetto “DELIRIUM BETLEM” ha VINTO IL BANDO DEI TEATRI DEL SACRO 2015. (pausa festeggiamenti). (yeeeeeeeeeeeee! YuppiiiiiiI! Alèèèèèèèèèèèèèèèèèè! Zabeng!!!!!!!!). Con questa kermesse, l’appuntamento è a Lucca al Festival omonimo, nel giugno prossimo venturo.

E già sarebbe abbastanza. Ma c’è di più.

Sono appena tornato da un’intensa session di prove insieme al mio vecchio amico Guascone Andrea Kaemmerle e a Alessandro “Jiga Melik” Schwed: stiamo preparando la nuova produzione per il Teatro delle Sfide, “Naturalmente zoppica un po'”, tratta dal “Magic Barrel” di Bernard Malamud. Storia di fede perduta e ritrovata, e erezioni incontrollabili, e ZABENG inaspettati. Debuttiamo a fine marzo a Bientina (PI), e vi racconteremo tutto lì.

E ancora.

Altra produzione, che forse vedrà la luce tra tanto tempo, è quella con Matteo Cecchini che mi ha portato a conoscere colui che è subito entrato nella top5 dei miei scrittori preferiti: Shalom Auslander – da cui abbiamo tratto spunto per il monologo “Dio cammina accanto a me puntandomi una calibro 45 nelle costole”.

E questo mi porta a un’altra comunicazione importante: ho ricominciato anche a lavorare sullo Standup (“Darwinite” si chiamerà, ormai lo sapete, e vattelappesca dove come e quando e i soliti punti interrogativesclamativi)… e ovviamente mi è sembrato ovvio inserirci la tematica divina. Presenterò i risultati… A ROMA, AL RIALTO SANTAMBROGIO, il 27 e 28 FEBBRAIO e il 1 MARZO (alle ore 19, orario che consente di vivere la notte romana come volete subito dopo) con una nuova versione di “RG STANDUP SPECIAL”!!!!!!!!!!!!!!!!!!

(e forse, elucubrazioni a parte, era proprio questo che volevo dirvi: VENITECI DIOBONO, o popolatori della capitale).

Anno domini in decade malefica. Decade malefica in stolto secolo. E via andare.

Insomma, ci siamo capiti,

Dio vi guardi,

Il vostro fedele (oggi più che mai), benedicente, e orante

RG.

p.s. pole darsi anche che io stia perdendo iccapo, lo ammetto.

No Comments

Post A Comment